martedì, novembre 14, 2006

Lo stato delle reti


"La raccolta costituisce sicuramente il problema fondamentale nell’economia dell’olivicoltura, quello che comporta una forte incidenza sui costi produttivi soprattutto in termini di manodopera.
Vi è inoltre da considerare il fatto che le olive non possono essere lasciate sul terreno per lungo tempo, poiché sono soggette a rapido deterioramento. La raccolta mediante reti in plastica si è rivelato il sistema più pratico ed economico per gli olivicoltori, per la praticità dell’azione e l’efficacia di risultato: le reti vengono semplicemente stese sotto le piante poco prima della caduta, mentre nelle zone più ventose vengono fissate ai lembi con appositi ganci e lasciate fino all’eventuale abbacchiatura finale.
(..) si raccolgono le olive quando sono cadute in modo spontaneo e finiscono sulle reti che restano tese per tutto il periodo della raccolta; è uno dei peggiori perchè in terra i frutti marciscono e si contaminano facilmente di muffe e batteri, dando un prodotto di qualità scadente; questo sistema è adatto agli oliveti con piante fitte e su pendio, tuttavia spesso le olive rimangono troppo a lungo sull'albero e risultano eccessivamente mature o vecchie".

2 Comments:

Anonymous Tony Capuozzo said...

si solu nu peti-niuru..solu de scurranu poti essere... tie e stu governu ladru..!!

12:47 PM  
Anonymous peti niuri said...

cce tei cu dici ah!
moi vinimu ddhai e te squajamu de corpi a tie e dhu serravezza..

11:56 AM  

Posta un commento

<< Home